1992 Rivarco Melody”, wippet femmina, inizia la nostra storia...
con lei siamo entrati nel mondo delle  eposizioni percorrendo in lungo ed in largo ring nazionali ed internazionali, avvicinando giudici di diverse nazionalità, affinando tecniche di presentazione ed osservando esemplari sfilare in passerella, analizzando le genialogie dei soggetti preferiti, valutando le linee di sangue sulle quali proiettare il futuro della razza.

Rivarco Union Jack, splendido maschio che raggiunse il titolo di Campione Italiano, dopo aver conseguito quello di giovane promessa.
Luglio 1994 arriva Barnesmore Enchantress of Hillsdown,  “le fondamenta del nostro operato affondano le loro radici”, la prima cucciolata fatta con Nevedit Justa Joker conferma la scelta attenta e scrupolosa quattro cuiccioli, tutti eccellenti, risultato tre campioni con diversi titoli.

R. Iron Duke e R. Incredibile Desireè crescono aggiudicandosi titoli prestigiosi in bellezza, sono soggetti completi sotto tutti gli aspetti, coursing e reacing, sono altrettante  discipline nelle quali hanno dimostrtato le loro qualità.
Entrambi hanno prolificato con ottimi risultati di figli campioni quali: C. R. Velvet Voice, C. R. Valley Victory, C. R. Denny De Vito, Ch R. Boo Derek, Ch. R. Krissa.

Un doveroso ringraziamento all'allevamento Rivarco di Gaetano Turrini,  con il quale abbiamo collaborato durante tutti questi anni, condividendo fatiche e successi.
M. Perna ci ha affiancato presentando i nostri cani, un ringraziamento anche a lui per le ore trascorse a lunghe falcate sui ring, grazie anche a Roberto Vincenti per la disponibilità e sensibilità.
E poi il coursing, e il reacing,  un'altra passione. Trovare per il cane che corre la forma fisica migliore, l'equilibrio mentale, le condizioni ambientali sicure, la volontà, la costanza e la pazienza che ti portano a confrontarti sui risultati.
Il percorso attraverso l'esperienza come osservatore, conduttore, delegato enci ed infine giudice. Anche in questo settore i ringraziamenti vanno alle numerose persone,  che volutamente non nomino, non per mancanza di rispetto, ma perché so che sicuramente dimenticherei qualcuno, sono tante, dalle quali ho attinto insegnamenti ed esperienza, non di meno ringrazio tutti coloro che lavorando al mio fianco hanno contribuito alla crescita di questa meravigliose discipline sportive.